close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Bruce Springsteen in Italia nel 2013?

E’ il rumour della settimana: sempre più indizi ci stanno portando a considerare un ritorno (dopo solo un anno) del Boss, Bruce Springsteen, sui palchi italiani per la prossima estate.

I più diranno: “Ma come? E’ appena finito il Wrecking Ball Tour!”

Esattamente. Ci sono sotto però storie che intrecciano le origini di Bruce (la famiglia della madre è originaria di Vico Equense, un paese vicino Napoli), la volontà del suddetto paesino di conferire la cittadinanza onoraria a Mr. Springsteen, la voglia di tornare in Italia dopo un trittico niente male che incornicia il suo 2012 nel bel paese (per chi non ricordasse, 3 ore e 40 al ritorno a San Siro, il diluvio di Firenze, la spettacolare chiusura a Trieste).

Vico Equense implica Napoli, Napoli implica uno stadio inagibile e una location sempre più considerata dai “big” per suonare: Piazza del Plebiscito, che quest’anno ha ospitato Ligabue e Laura Pausini e che, in epoche recenti, già vide artisti internazionali di gran calibro (Elton John per ultimo) esibirsi al centro del capoluogo partenopeo. L’unica alternativa a Napoli è lo stadio di Salerno, qualora si parli di un ritorno nelle grandi arene.

I due rumours principali vedono più o meno quattro date nel nostro paese, ma in location molto differenti: si parlerebbe di un ritorno a San Siro, seguito da tre date a Padova (in grande ascesa nel panorama live italiano, dopo la conferma di Roger Waters), Roma (Olimpico o Capannelle, eventualmente nello spazio già utilizzato dai Radiohead per il loro concerto a settembre) e Napoli, in piazza. L’altra voce vedrebbe invece quattro stadi: a giugno Torino e Genova (il ritorno dei concerti al Marassi) seguiti da Roma e Salerno a luglio.
Le possibilità sono ovviamente tutte aperte, anche perché il ritorno non vedrebbe la promozione di nessun disco, ma solo una piccola serie di concerti “regalata” al paese d’origine dell’artista.

Gli indizi del grande ritorno sarebbero confermati dall’agenzia Barley Arts Promotion (promoter dei concerti del Boss in Italia), che non sta facendo altro che pubblicare, da qualche giorno a questa parte, foto e ricordi delle tre date del 2012.

A breve news ufficiali, dunque! 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi