close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Lamb of God: arrestato per omicidio il cantante

Il cantante dei Lamb of God, Randy Blythe (41 anni), è in guai seri. E’ stato arrestato con l’accusa di omicidio in Repubblica ceca, a causa di un evento accaduto a un concerto di due anni orsono, quando un fan morì.

Il gruppo, arrivando in Repubblica Ceca per un concerto ha trovato la polizia ad attenderlo; subito Blythe è stato fermato e interrogato a riguardo di un diverbio (avvenuto nel maggio 2010 durante uno show) con un fan che era saltato sul palco e aveva avuto una colluttazione con il cantante. Il ragazzo, in seguito, è deceduto – pare – per le percosse. Il tour europeo dei Lamb of God, ovviamente, al momento è sospeso, in attesa che la faccenda si chiarisca. Le autorità accusano Blythe di lesioni personali di quarto grado con conseguente morte di una persona; il management e Blythe dichiarano che si tratta di una sciocchezza infondata, mentre un team di avvocati sta tentando di farlo liberare e assolvere dall’accusa.
Non è chiaro cosa fosse accaduto, ma secondo alcune voci non verificate sembra che il fan poi deceduto possa essere stato colpito con il microfono da Blythe.

 

rockol.it

Tag:, , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi