LE PERSONE CHE RINVIANO LA SVEGLIA LA MATTINA SONO PIÙ INTELLIGENTI E FELICI (PAROLA DI SCIENZA)
close
Breaking news

La Casa Di Carta 5, volume 2 uscirà il 3 dicembre 2021, ecco il trailer in ita...read more La Casa di Carta 5 è stata divisa in due parti. La prima metà degli episodi s...read more In arrivo UFL, il nuovo videogame calcistico free-to-play per console di vecchi...read more Spencer Elden, l’ex bambino nella copertina iconica di “Nevermind&#...read more L’attesa sta per terminare, Cowboy Bebop è in arrivo su Netflix! La piat...read more Scarlett Johansson è diventata mamma per la seconda volta. A rivelare sesso e ...read more L’asteroide 2016 AJ193, classificato ‘potenzialmente pericoloso’, si ...read more Orlando Bloom e Katy Perry hanno scelto Capri per le loro vacanze, concedendosi...read more Per festeggiare il debutto nei cinema di Free Guy – Eroe Per Gioco è in ...read more Soddisfazione per i Maneskin, domani 6 agosto è in uscita “I wanna be yo...read more

LE PERSONE CHE RINVIANO LA SVEGLIA LA MATTINA SONO PIÙ INTELLIGENTI E FELICI (PAROLA DI SCIENZA)

Programmi più sveglie per alzarti la mattina? Premi senza pensarci il pulsante “rinvia” per rimanere a letto qualche minuto in più? Allora sei più intelligente e creativo.

Lo afferma lo studio britannico Why night owls are more intelligent (Perché i gufi notturni sono più intelligenti), che collega la predisposizione a pisolare con una maggiore creatività, intelligenza e indipendenza.

Molti credono che chi programma 10 sveglie anziché una sola sia semplicemente una persona pigra, che per rimanere a letto cinque minuti in più rinvia i suoiimpegni e le sue responsabilità, rischiando di rovinare il famigerato “ritmo giornaliero”.

Lo studio afferma invece che c’è una correlazione stretta tra il “rinviare la sveglia”, la creatività e l’intelligenza.

Gli autori dello studio, Satoshi Kanzawa e Kaja Perina, sostengono che oggi sappiamo adattarci meglio al vivere (e al dormire) rispetto ai nostri antenati, che seguivano il dogma “la mattina sveglia presto e la sera a letto alle 20”.

Questo spirito di adattamento ai ritmi della vita moderna non è altro che un segno di innata intelligenza.

In poche parole: ci vuole una persona intelligente per rinviare la sveglia, dato che è un’invenzione recente che nulla ha a che fare con l’evoluzione naturale.

Se impariamo ad ascoltare le esigenze del nostro corpo e non quelle dettate dalla rigidità di sveglie e orologi, significa che siamo più propensi a perseguire le nostre passioni, una prerogativa che rende l’individuo più creativo e indipendente, oltre che più felice.

Un altro studio dell’Università di Southhampton ha dimostrato che – su un totale di 1229 intervistati tra uomini e donne – le persone che vanno a letto dopo le 11 e si alzano oltre le 08:00 (i cosiddetti “gufi”) hanno uno stile di vita più confortevole e rilassato oltre che un reddito più elevato.

Naturalmente non vuol dire che dobbiamo passare tutto il nostro tempo tra le coperte. Anche se chi rinvia la sveglia è in generale più felice e intelligente, esistono diversi fattori di rischio associati allo stare troppo tempo a letto: chi vi trascorre 12 o più ore ha infatti una probabilità più elevata di morte prematura.

Quindi, se anche voi faticate a saltare giù dal letto al primo “squillo” state sereni e continuate a farlo, perché la scienza è dalla vostra parte (non esagerate però).

Fonte: deejay.it

Tag:, , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi