close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

“Museica” di Caparezza vince la Targa Tenco 2014 per l’album dell’anno

Lcaparezza-museica-cover-maxw-5051a giuria delle Targhe Tenco 2014 (il maggior riconoscimento della musica italiana) composta da oltre 200 giornalisti ha assegnato il premio di “Album dell’anno” a Museica di Caparezza. Premio si può dire ampiamente meritato per lo splendido album in sè, già disco di platino con il suo enorme numero di vendite, e per il cantautore pugliese stesso che meritava da tempo un riconoscimento per i suoi lavori anche davanti al “grande pubblico” e che il 6 dicembre si troverà a Sanremo al Teatro Ariston per ricevere il premio.

Museica non finisce qui perchè dopo aver attraversato tutta l’Italia, l’Europa e ora anche un po’ di America, l’artista riccioluto ritornerà in Italia con la seconda parte del tour che per ora prevede queste tappe: 04/12 Pavia, 05/12 Reggio Emilia, 12/12 Conegliano Veneto (Tv), 31/12 Alghero, 28/02 Taranto, 14/03 Rimini, 28/03 Torino, 31/03 Milano, 02/04 Roma.

Elenchiamo anche i vincitori degli altri premi: Loris Vescovo vince nella sezione degli album in dialetto con “Penisolâti”; per quanto riguarda le opere prime il vincitore è invece Filippo Graziani con “Le cose belle”; il duo Raiz e Fausto Mesolella invece conquistano il premio “Miglior interprete di canzoni non proprie” con “Dago Red”; Virginia Miller invece con la sua “Lettera di San Paolo agli operai” vince il premio di “Miglior canzone singola dell’anno”.

Tag:, , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi