Nuova udienza per Chapman: L’uomo che uccise Lennon
close
Breaking news

La Casa di Carta 5 è stata divisa in due parti. La prima metà degli episodi s...read more In arrivo UFL, il nuovo videogame calcistico free-to-play per console di vecchi...read more Spencer Elden, l’ex bambino nella copertina iconica di “Nevermind&#...read more L’attesa sta per terminare, Cowboy Bebop è in arrivo su Netflix! La piat...read more Scarlett Johansson è diventata mamma per la seconda volta. A rivelare sesso e ...read more L’asteroide 2016 AJ193, classificato ‘potenzialmente pericoloso’, si ...read more Orlando Bloom e Katy Perry hanno scelto Capri per le loro vacanze, concedendosi...read more Per festeggiare il debutto nei cinema di Free Guy – Eroe Per Gioco è in ...read more Soddisfazione per i Maneskin, domani 6 agosto è in uscita “I wanna be yo...read more È ufficiale il divorzio tra Bill Gates e Melinda: l’ex moglie del fondat...read more

Nuova udienza per Chapman: L’uomo che uccise Lennon

Sarà forse questa l’udienza decisiva? Chapman riuscirà ad ottenere la libertà vigilata?

Sono queste le domande su cui la maggior parte dei fan di John Lennon si interroga. Infatti la prossima settimana si terrà una nuova udienza, la settima dal 2000, per stabilire un eventuale concessione di libertà vigilata nei confronti di Mark Chapman, l’uomo che  alle 22:51 dell’8 dicembre 1980 pronunciando l’ormai famosissima frase<<Hey Mr.Lennon>> esplose 5 colpi di pistola contro il cantante uccidendolo.

Chapman, condannato all’ergastolo da ben 32 anni, secondo il sistema giudiziario statunitense ha il diritto di veder discusso la sua condizione di libertà vigilata per buona condotta, dopo almeno 20 anni di reclusione. Ovviamente tutte le udienze tenutesi fino a ora hanno avuto esito negativo, inoltre Yoko Ono moglie del cantante,  ha sempre avuto delle perplessità riguardo una possibile concessione, poiché teme  per la sua vita e per quella dei propri figli. La commissione, è al corrente che una possibile scarcerazione potrebbe suscitare una fortissima reazione mediatica per l’uomo, quindi molto probabilmente si regoleranno di conseguenza.

Tag:, , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi