close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Red Hot Chili Peppers prove per il nuovo album?

Per il nuovo album dei Red Hot Chili Peppers occorrerà attendere cinque anni, come tra l’ultimo “I’m with you” e il precedente “Stadium arcadium“, o quattro anni come tra “Stadium” e “By the way”? Certo, non sono ancora tempi biblici alla Guns N’Roses, ma i Chilis se la prendono comoda. Stavolta però esiste qualche segnale che farebbe – il condizionale è d’obbligo – pensare a una scadenza più ravvicinata. Il batterista Chad Smith ha infatti riferito a fonti USA che lo stop al tour del gruppo, deciso per dar tempo al cantante Anthony Kiedis di riprendersi dopo un intervento chirurgico ad un piede, è servito per buttare giù un po’ di idee nuove. Chad ha riferito che lui, il bassista Flea e l’ultimo arrivato, il chitarrista Josh Klinghoffer, si sono trovati a Los Angeles durante la pausa e sono scaturiti degli spunti. “Abbiamo provato un po’, sono venute fuori delle idee e nuove idee per delle canzoni e robe simili. Abbiamo suonato insieme per due settimane, è stato davvero divertente”, ha affermato Chad. “E’ andata alla grande, sono emerse cose fluide e in maniera naturale. Abbiamo mandato a Kiedis un CD con la roba fatta e ci ha detto che gli piaciuta moltissimo. Cose simili fanno bene, vanno bene per il morale e per il futuro. E il futuro è luminoso”. Dunque ci sono speranze d’avere un nuovo disco senza aspettare anni e anni? “Penso di sì”, ha affermato Smith. “Perlomeno spero. Di solito sul pianeta Chili Peppers non abbiamo mai avuto una pausa così lunga in un tour. Prima, se avevamo un mese di pausa, non ci saremmo mai trovati per comporre idee per delle canzoni; abbiano sempre scritto pezzi
quando era il momento giusto per il ciclo di un album. Ma stavolta tutti volevano suonare. E’ stato ottimo. Sono arrivato in città e gli faccio:
‘Hey ragazzi, rimango qui per due settimane. Vi va di trovarci e suonare?’. E tutti: ‘Ma vai! Ma certo, suoniamo’. Quindi è un buon auspicio per il futuro”. I Chilis si stanno intanto preparando alla loro inclusione nella Rock and Roll Hall of Fame che si terrà il prossimo 14 aprile. Forse ci saranno anche “vecchi” membri della band. Smith però ha detto che John Frusciante non sarà della partita.

fonte: rockol.it

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi