close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

“Turn of the lights”, il nuovo album di Daniel Powter in uscita oggi!

Dopo il travolgente trionfo di “Bad Day” (2005), hit da oltre tre milioni di copie solo negli Usa, con cui ha scalato le classifiche di tutto il mondo e ottenuto una nomination ai Grammy per la miglior perfomance pop, Daniel Powter torna oggi con il nuovo album “Turn On The Lights” (UEG/EMI). Appena pubblicato negli USA, In Inghilterra, in Canada e in Giappone, il disco arriva in Italia dopo il successo radiofonico di “Cupid” che ha imperversato nelle radio italiane durante l’estate, e come il singolo ha come tema dominante l’amore che l’artista canta in tutte le sue declinazioni e sfumature nelle dieci title track che lo compongono.

Per il quarantaquattrenne artista canadese, rimasto lontano dalla scene per diversi anni, “Turn on The Lights” rappresenta una vera e propria rinascita artistica e personale dopo anni difficili. Dopo la smash hit “Bad Day”, infatti, il cantante ha affrontato un periodo di depressione droga e alcol che lo hanno tenuto lontano dalla musica. Ritrovato un nuovo equilibrio, Powter ha ritrovato la voglia di tornare ad essere protagonista della scena pop mondiale. La produzione dell’album, registrato presso gli Bay 7 studios di Los Angeles è di Howard Benson, due volte nomination ai Grammy e già produttore di Kelly Clarkson, Gavin DeGraw e degli All-American Rejects.

Tag:, , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi