“Tutto il mondo è paese”
close
Breaking news

La Casa Di Carta 5, volume 2 uscirà il 3 dicembre 2021, ecco il trailer in ita...read more La Casa di Carta 5 è stata divisa in due parti. La prima metà degli episodi s...read more In arrivo UFL, il nuovo videogame calcistico free-to-play per console di vecchi...read more Spencer Elden, l’ex bambino nella copertina iconica di “Nevermind&#...read more L’attesa sta per terminare, Cowboy Bebop è in arrivo su Netflix! La piat...read more Scarlett Johansson è diventata mamma per la seconda volta. A rivelare sesso e ...read more L’asteroide 2016 AJ193, classificato ‘potenzialmente pericoloso’, si ...read more Orlando Bloom e Katy Perry hanno scelto Capri per le loro vacanze, concedendosi...read more Per festeggiare il debutto nei cinema di Free Guy – Eroe Per Gioco è in ...read more Soddisfazione per i Maneskin, domani 6 agosto è in uscita “I wanna be yo...read more

“Tutto il mondo è paese”

A quanto pare la condizione dei musicisti (professionisti e non) non è proprio rosa e fiori in questo periodo. E sembra che la patria dei Rolling Stones e dei Beatles,il paese da cui nascono Led zeppelin e Pink Floyd non faccia eccezione. Una ricerca commissionata dalla Musicians’ Union, associazione nazionale di categoria, mette in evidenza che nell’ultimo anno circa il 60 per cento dei musicisti dilettanti si esibisce gratis mentre i professionisti recepisce meno di 20.000 sterline.

John smith, segretario generale dell’associazione  ricorda,”moltissimi membri dell’organizzazione sono proprietari di piccole e medie imprese che lottano contro un’ondata di tagli alle arti e una riduzione delle entrate dovute alla pirateria” il segretario sostiene inoltre che: “Piccoli ma significativi investimenti da parte del governo potrebbero fare una enorme differenza per chi lotta per sopravvivere. Quel che è interessante è che tra i musicisti sondati dalla ricerca e che incassano royalty (come autori o interpreti), più della metà ha spiegato che esse hanno rappresentato per loro una importante fonte aggiuntiva di entrate. Ciò sconfessa definitivamente la tesi secondo cui i normali musicisti non traggono benefici dalla tutela dei copyright“.

Tag:, , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi