“Zoufree”, il nuovo album di Karkadan, in uscita il 15 gennaio
close
Breaking news

La Casa Di Carta 5, volume 2 uscirà il 3 dicembre 2021, ecco il trailer in ita...read more La Casa di Carta 5 è stata divisa in due parti. La prima metà degli episodi s...read more In arrivo UFL, il nuovo videogame calcistico free-to-play per console di vecchi...read more Spencer Elden, l’ex bambino nella copertina iconica di “Nevermind&#...read more L’attesa sta per terminare, Cowboy Bebop è in arrivo su Netflix! La piat...read more Scarlett Johansson è diventata mamma per la seconda volta. A rivelare sesso e ...read more L’asteroide 2016 AJ193, classificato ‘potenzialmente pericoloso’, si ...read more Orlando Bloom e Katy Perry hanno scelto Capri per le loro vacanze, concedendosi...read more Per festeggiare il debutto nei cinema di Free Guy – Eroe Per Gioco è in ...read more Soddisfazione per i Maneskin, domani 6 agosto è in uscita “I wanna be yo...read more

“Zoufree”, il nuovo album di Karkadan, in uscita il 15 gennaio

Dopo il successo di Karkadance (Universal Music, 2010) e dopo la recente pubblicazione di tre singoli e altrettanti videoclip, sta finalmente per arrivare Zoufree (trad. Il peccatore), il nuovo album di Karkadan. Martedì 15 gennaioil disco sarà disponibile in digitale e in cd in stampa limitata.

È Finest Music, l’etichetta del produttore musicale di fiducia di Karkadan, l’italo-francese Yung Lee Da Finest, a pubblicare Zoufree.

Un album in cui ogni brano corrisponde a un messaggio. E in questo senso i primi tre singoli editi parlano chiaro. Il Karkadan sintetizza in poche rime l’opinione di Karkadan sull’attualità e il governo islamista del suo paese di origine, la Tunisia. Still Not Loving Police, partendo dalle recenti vicende personali del rapper milanese di adozione, racconta il codice della strada, il conflitto con la polizia e la rabbia. No Weed No Peace invece si rivolge a quegli ascoltatori di Karkadan che lo giudicano un peccatore, in parte diavolo e in parte satanista, perché fuma e beve e dunque per loro non rappresenta un bravo musulmano.

Dal 15 gennaio si potranno scoprire gli altri messaggi di Karkadan. Tutti supportati dalla tensione e dalla potenza sonora delle produzioni musicali di Yung Lee Da FinestZoufree precede l’uscita di Arabic alert, altro album che testimonia l’intenso lavoro di Karkadan in quasi due anni di assenza ufficiale dalle scene.

Tag:, , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi