close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Euro 2016 – Rendez-vous col Delirio, day #10: Pogba si sveglia, un De Biasi leggendario adesso spera

Nella decima giornata di Euro 2016 vince la noia. Ah, anche l’Albania (ed è gioia).

Andiamo con ordine (o qualcosa di simile, tanto erano in contemporanea: quindi sticazzi).

euro2016

Francia – Svizzera 0-0

Francia e Svizzera non si fanno del male e pareggiano a reti bianche. Qualche squillo, arriva però da Pogba. Troppo criticato nelle prime due uscite, è entrato in campo determinato a dimostrare di essere in grado di fare la differenza. Due volte Sommer e una la traversa gli hanno però ostacolato la strada. Se si è svegliato sul serio, dagli ottavi in poi – con lui e l’esteta Payet in campo (ah, a proposito, il Musagete è entrato e due secondi dopo ha preso una traversa epica: sempre sia lodato) – ne vedremo delle belle.

Romania – Albania 0-1

Romania e Albania, invece, si fanno del male. A vincere è la nazionale guidata da De Biasi con un un gol di Sadiku al 43esimo (Tatarusanu rivedibile, uscita un po’ così). Vittoria storica per due motivi: quello di Sadiku è il primo gol di sempre degli albanesi in un Europeo e la vittoria che ne è derivata è anch’essa la prima di sempre dell’Albania nella medesima competizione. La storia potrebbe farsi da parte ancora una volta nel caso di ottavi di finale. È difficile che l’Albania ci arrivi tra le migliori terze, ma non impossibile. Le combinazioni sono diverse, ma quella più realizzabile ci riguarda da vicino: potrebbe infatti bastare la vittoria dell’Italia contro l’Irlanda e – contemporaneamente – il pari di Ibrahimovic contro il Belgio. Difficile, ma – come detto – non impossibile. Le altre combinazioni sono spiegate ottimamente dalla Gazzetta, qualora vi andasse di dare un’occhiata e tifare per De Biasi, a cui vanno fatti i complimenti per il lavoro svolto fin qui a prescindere da una qualificazione che avrebbe del leggendario.

Appuntamento, come sempre, a domani.
Affectueusement.

Tag:, , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi