close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Killer Clown, in Inghilterra è allarme rosso

Dilaga la “Clown Hysteria”, il fenomeno americano si diffonde in Inghilterra

La “Clown Hysteria” si sta diffondendo a macchia d’olio. Dopo gli Stati Uniti, i clown dell’orrore hanno invaso l’Inghilterra, dove adesso sembra essere allarme rosso. Sono in molti a travestirsi da clown assassini, armati di motosega, nascondendosi agli angoli di strade buie e spuntanto dall’improvviso per spaventare i passanti.

I clown “attaccano” tutti senza distinzioni. Nei video diffusi in rete, le vittime sono bambini così come adulti e coppie. Il modus operandi è quasi sempre lo stesso: si fanno notare in lontananza, e appena i malacapitati si avvicinano, il clown – armato – corre loro incontro minacciandoli.

Tra i “Clown Killer” si sarebbe distinto anche il figlio di un giocatore di Premier League, ma il suo nome rimarrà ancora segreto fino al termine delle indagini. Per il momento, però, pare che sia stato espulso dalla scuola. Anche le scuole, appunto, sono tra i luoghi preferiti dai “Clown Killer”. Sarebbero almeno otto quelle evaquate a Liverpool, e con l’avvicinarsi di Halloween il numero è destinato a crescere.

“Sono comportamenti da condannare: non verranno considerati alla stregua di uno scherzo. Tali atti miserabili possono causare allarme o disagio e potrebbero costituire un reato penale come le molestie. Non tollereremo alcun tipo di comportamenti anti-sociali o penali diretti a tutti i membri delle nostre comunità. Invitiamo la gente a prendere seriamente in considerazione l’impatto che questo tipo di comportamento potrebbe avere: il comportamento di queste persone potrebbe costituire un crimine e potrebbe portare al loro arresto e ad una potenziale fedina penale macchiata”, ha dichiarato Peter Costello, sovrintendente capo della polizia del Merseyside (Liverpool).

Il fenomeno pare essere nato a Greenville, in Carolina del Sud, dove un bambino ha raccontato alla madre che, tornando a casa, due clown avrebbero tentato di attirarlo nel bosco. Da lì, poi, si sarebbe diffuso negli Stati Uniti e via via fino in Inghilterra.

Il 18 settembre 2017 uscirà nelle sale cinematografiche il remake di “It”, il pagliaccio nato dalla penna di Stephen King, e sono in molti a credere che si possa trattare di un’enorme campagna di marketing. Ma sarà davvero così?

Tag:, , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi