close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Lil’ Wayne accusato di plagio

Lil’ Wayne non riesce a star lontano dai guai.  Rich Rick – questo il nome del rapper – si è rivolto alla L.A. County Superior Court in merito alla canzone “How to love”, dichiarando che, dopo aver comprato il pezzo dal team di produzione Drumma Boyz tra il 2006 e il 2009, lo stesso beat è stato rivenduto a Lil’Wayne nel 2010, che lo avrebbe utilizzato per il brano messo sotto accusa.

Rich Rick ha chiamato in causa sia Lil’ Wayne e appunto i Drumma Boyz a causa delle royalties guadagnate, chiedendo un 10% di interessi.

Questa, per Wayne è la seconda accusa di plagio in pochi giorni. Infatti, ad inizio agosto era stato denunciato inseme alla Universal per “Bedrock” e dovrà apparire in tribunale il prossimo 12 ottobre. In quel caso, sono stati chiesti 15 milioni di dollari per danni dalla Done Deal Enterprises.

Il nuovo album – “Tha Carter IV” – dovrebbe comunque uscire il 29 agosto.

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi