Oasis, live album e documentario su Knebworth House
close
Breaking news

Soddisfazione per i Maneskin, domani 6 agosto è in uscita “I wanna be yo...read more È ufficiale il divorzio tra Bill Gates e Melinda: l’ex moglie del fondat...read more FIFA 22, svelata un’altra novità che renderà meno “tossiche”...read more Dopo PES, che con eFootball 2022 diventerà a tutti gli effetti un titolo free ...read more PS Plus giochi gratis agosto 2021 – Auto-leak di Sony che svela in antici...read more Un film con Elodie, la cantante è pronta a debuttare come protagonista in un f...read more Konami ha annunciato eFootball 2022 e tutto lascia pensare che sia arrivata l&#...read more Spike Lee, presidente della giuria a Cannes, ha annunciato la palma d’oro...read more GTA 5 Online annuncia il grande evento estivo: Los Santos Tuners porterà il tu...read more Xiaomi senza sosta. L’inarrestabile corsa nel mercato globale di smartpho...read more

Oasis, live album e documentario su Knebworth House

Oasis++MK1E’ in programma per il 2016 da parte degli Oasis, ormai sciolti dal 2009, un live album e un documentario che narrerà dei concerti che la band tenne il 10 e 11 agosto 1996 alla Knebworth House, concerto storico della band che suonò di fronte a circa 250.000 persone. A darne la notizia è Noel Gallagher, frontman della band insieme con il fratello Liam, in un’intervista al giornale tedesco Event, alla domanda se questo album fosse davvero in produzione, ha risposto: “Oh yeah! Proprio perchè sarà il 20esimo anniversario dei nostri concerti a Knebworth nel 2016. E proprio perchè siamo una banda di sfigati, avevamo completamente dimenticato di aver filmato il tutto con qualcosa come 20 telecamere e ad abbiamo filmato tutto quello che è successo, come i fans che arrivano, le sequenze del backstage, le interviste ed il resto. E niente di tutto questo è mai stato rilasciato. Non so perchè. Abbiamo deciso che il 2016 sarebbe stato il momento giusto per pubblicare tutto”, ha continuato Gallagher, “perché Knebworth è stato il momento più importante della nostra carriera, quindi il 20esimo anniversario sarebbe un’ottima occasione per evidenziare proprio questo aspetto o solo per raccontare la storia degli Oasis.”

Poi la solita domanda in merito a una reunion degli Oasis, e la solita risposta che fa capire quanto remota sia ormai questa possibilità: “La cosa che mi annoia leggermente è che, facendo solo io interviste in tal senso, tutti pensino che dipenda solamente da me. Se domani mattina mi svegliassi ed avessi questa idea, dovrei chiedere a mia moglie cosa ne pensa. Non dipende solo da me. Chi lo sa se Liam vorrebbe farlo? Probabilmente lo vuole, ma non ne so nulla. Non è tra le mie prorità al momento, sono contento di quello che sto facendo ora.”

In definitiva, quasi sicuramente i fan degli Oasis non godranno mai più di nuove produzioni della storica band britpop di Manchester, ma quanto meno quest’album/documentario li aiuterà a ricordare (come se non lo sapessero già abbastanza) chi e cosa sono stati gli Oasis.

Tag:, , , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi