close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Passeggiare a Roma, tra i Fori Imperiali

Fori_imperiali

Il 3 agosto 2013, alle 5:30 di mattina, come stabilito dal nuovo sindaco di Roma, Ignazio Marino, il tratto di via dei Fori Imperiali delimitato da piazza del Colosseo e largo Corrado Ricci è stato chiuso al traffico dei veicoli, ad eccezione di autobus, taxi e servizi di noleggio con conducente. Il progetto prevede la pedonalizzazione totale della strada nell’arco di cinque anni. Nelle intenzioni del sindaco Marino c’è anche l’avvio di nuovi scavi che portino alla luce i Fori più antichi, oggi coperti dal grande viale compreso tra il Colosseo e Piazza Venezia. La decisione ha acceso un intenso dibattito e molte polemiche, che continuano tuttora, e ha posto l’attenzione generale sull’area dei Fori Imperiali, da sempre uno dei luoghi più battuti dai turisti che trascorrono una vacanza nella Città Eterna. Nel frattempo, a metà settembre, Marino ha annunciato la prossima apertura di via Alessandrina, la passeggiata che costeggia i Mercati di Traiano, all’interno dei Fori, e unisce largo Corrado Ricci a Piazza Venezia.

Si tratta, dunque, di novità importanti che riguardano non solo i cittadini romani, ma anche i milioni di viaggiatori che visitano ogni anno l’Urbe. Novità che, sicuramente, invogliano a dare un’occhiata alle pagine di Expedia o altri popolari siti di viaggio per trovare una conveniente sistemazione a Roma e partire alla volta della capitale italiana. Arrivati a questo punto, qualcuno che non conosca Roma potrebbe legittimamente domandarsi: ma cosa sono i Fori Imperiali? Con il nome di Fori Imperiali viene chiamata l’aerea archeologica scoperta tra il 1924 e il 1932, all’interno della quale sono stati rinvenuti i reperti di alcune piazze, fatte costruire da diversi imperatori.

La genesi dei Fori risale al termine dell’epoca repubblica, quando Roma era la capitale di uno sconfinato impero e il Foro romano non riusciva più ad espletare le funzioni amministrative e di centro monumentale cittadino. Si riscontrò dunque l’esigenza di costruire un’altra piazza, che fu fatta realizzare, nel 54 a.C., da Giulio Cesare. Il Foro di Cesare fu il primo di una serie e fu seguito dal Foro di Augusto, dal Foro Transitorio, ordinato da Domiziano e ultimato da Nerva, e, per ultimo, l’ambizioso Foro di Traiano. Il complesso dei Fori, che si trova tra il Quirinale e il Campidoglio, venne chiamato “Fori Imperiali”.

Tag:, , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi