close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Rosa, ma non rosè, glamour e super social: arriva il Vino Unicorno

Rosa. Glitterato. Fruttato e molto dolce. Secondo alcuni esperti analisti di settore sarà uno dei Food Trend più pop del 2019. Cos’è? Il Vino di Unicorno prodotto dall’azienda Gik Live! e fatto “con le lacrime” dell’animale mitologico più amato da grandi e piccini.

La cantina spagnola, recependo una tendenza trasversale nel mondo iberico – non solo vinicolo – di puntare su colore e immagine per raggiungere i più giovani, ha lanciato sul mercato questa bevanda “rosa pastello” pochi mesi dopo il primo vino blu del mondo, che aveva impazzato sui social e i media di tutto il globo.

Rosa “bubblegum” e dagli spiccati sentori di frutta al naso, è un vino a tutti gli effetti, pensato appositamente per colpire la generazione dei Millenial “non particolarmente abituata al vino e che non ha provato molte altre etichette”, come spiegano i suoi ideatori. Che hanno puntato tutto sul suo sapore dolce, amabile e sul fascino del cosiddetto “ingrediente segreto”. Se colpito da una particolare luce, infatti, questo vino “brilla”. Un po’ come la polvere fatata di fiabesca memoria, a cui i creativi dell’azienda sicuramente puntano nella campagna di marketing che ha portato il loro prodotto a rimbalzare sui social di mezzo mondo.

La questione unicorno è comunque presa molto sul serio. Dal sito dell’azienda sottolineano che, per questo vino “il processo di estrazione delle ‘lacrime’ è completamente naturale ed è in attesa di brevetto”. Piccole attenzioni e una particolare capacità di spingere sul tasto “magia” che lo candidano a diventare istantaneamente il più professionale Unicorn Food mai esistito.

Fonte: Repubblica.it

Tag:, , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi