close
Breaking news

Sei alla ricerca di un programma tv o di un film da guardare sul divano ma non ...read more Da oggi “Swoosh”, il primo singolo ufficiale di Dariè Baby, artis...read more Il rapper lancia il nuovo disco, in uscita il 26 giugno: «Lo definirei sobrio,...read more Leggere testi ad alta voce ed essere pagati per farlo. L’azienda di servi...read more Si intitola “Una voglia assurda” e uscirà venerdì “L...read more Aveva 51 anni e si trovava in Sicilia. Il ricordo dei colleghi: «Un grande per...read more ”Rabbia ed orgoglio dei dottori commercialisti verso le insinuazioni ...read more Torna Barbara Gilbo con la sua suadente e graffiante voce pop/rock e con un pez...read more Ideato da Tohru Iwatani, mentre guardava una pizza dopo averne mangiato la...read more Si chiama Avi Schiffmann e ha spiegato: “Non sono uno speculatore, non vo...read more

Testo Salmo – L'uomo contro l'ombra

Testo: L’uomo contro l’ombra

Artista: En?gma

Album: Machete Mixtape

Anno:  2012

Io sono l’uomo, da sempre con l’ombra,
mi tiene compagnia tramite luce a notte fonda,
la scorgo se cammino fra i lampioni in solitudine,
enigmi nei sorrisi, attitudine gioconda, ricorda
chi sono anche se ormai non me ne importa,
mi vede dare messa con la croce capovolta,
tutti quanti in coro: “non aprire quella porta!”,
lei segue le mie braccia mentre il corpo la sfonda,
domanda? nessuna, e allora si esagero
passatemi quell’acido che mascheriamo il panico.
Fegato drammatico, polmoni in stato brado
ma per il circondariato almeno sono più simpatico,
lei mi guarda male, ma io mi sento vivo,
la mando all’inferno dal mio finto paradiso
ogni segno sopra il viso è una ferita dentro l’animo,
una firma in corsivo, di quando sei sparito e non capivo.

Rit [x2]
La gente che ti vede dice: “Hey sei in forma!”
la testa con la voce dentro che rimbomba,
la gente che ti chiede: “Como Estas?” Eh insomma,
ho perso la mia ombra, ho perso la mia ombra!

Io sono l’ombra, da sempre con l’uomo,
da quando era un neonato, gemevamo il primo suono,
che dopo da bambino che paura per il tuono,
e adesso il ragazzino si fa grande sotto il duomo,
io non sono la coscienza, non t’ho mai rimproverato
ho appoggiato l’incoscienza dimmi un po’ dove ho sbagliato,
t’ho visto fare il figlio disgraziato,
tradire per tre volte quel fiore di cui t’eri innamorato,
pathos in rima è ciò che scrivi, fiato
sprecato appresso a quella voce perso venti chili,
giri aspiri poi tiri sfatto, smorfie da stregatto,
sì, per nascondere i casini, sfili tra la massa giù in pista,
tratti di merda la tua ombra supponendo che subisca,
ricordi la paghetta che buttavi in discoteca?
da quando son sparita ti ci paghi l’analista.

Rit [x2]
La gente che ti vede dice: “Hey sei in forma!”
la testa con la voce dentro che rimbomba,
la gente che ti chiede: “Como Estas?” Eh insomma,
ho perso la mia ombra, ho perso la mia ombra!

Tag:, , , , , , ,

No Comments
Story Page

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi